GRATOBOWL ALLA BIENNALE DI VENEZIA


Alcuni aggiornamenti per quanto riguarda il piano Skateboard di Milano.
L'asd Milano Skateboarding è stata alla biennale di Venezia per presentare il progetto di GratoBowl
Collaborazione, partecipazione e coordinamento sono le parole chiave del lavoro svolto fino qua.

Seduti intorno ad un tavolo da oltre due anni si immagina la "città skateabile" e si continua a lavorare per creare progetti di qualità in città e provincia.

Ecco il loro comunicato stampa:
"Nella periferia sud Milano la storia si ripete: a 22 anni di distanza il primo skatepark in calcestruzzo armato d'Italia riporta il centro in periferia, dichiarando nello spazio una inarrestabile necessità di “avanguardia”.

In esso la comunità degli skater si ritrovava, sedimentando frammenti di una cultura pratica e tecnica che oggi si concretizzano nel “sequel”:#‎GratoBowl, una vasca in calcestruzzo armato che oggi si confronta con il livello internazionale delle sue sorelle. 
In questo buco il ruolo di chi a gran voce reclama il suo diritto alla città (il quartiere “giovane”), è stato decisivo quanto la capacità ricettiva e gli strumenti per l'ascolto sfoderati dall'amministrazione.
Alla base una comunità creativa, gli skater: committenti, progettisti, costruttori ed utenti di un opera in cui si riassume la visione di una città divertente, della città come playground."