SMANTELLAMENTO del QUARTER

Tanti Saluti al nostro QUARTER, che dopo 12 anni di onorato servizio (e davvero moltissimi interventi di manutenzione “Fai da te”) è stato oggi smontato, dopo alcuni mesi di dialogo con la nuova amministrazione comunale e Carugate Fitness Village Gestisport


Nel passato è andata peggio al FUN BOX e al BANK che solo dopo pochi anni dalla loro costruzione erano già da portare al macero, strutture realizzate senza alcuna logica costruttiva da cosiddette “aziende specializzate”. (discorso a parte le cose in legno costruite dalla nostra vecchia associazione, noi non eravamo professionisti e anche quelle non sono durate molto.)

Finisce l’epoca del legno e noi ne siamo davvero FELICI. Legno che marcisce ogni stagione, con manutenzione ingestibile per ogni piccola associazione.
E fa riflettere a guardare quelle piccole strutturine All-ramps in allumino dopo 5 anni siano ancora lì in perfette condizioni, con praticamente zero interventi di manutenzione.

E allora è necessario tirare le somme e constatare come tutti i park e le half pipe in legno che c’erano negli anni 2000 da queste parti e non solo (Cologno, Pessano, Melzo, Segrate, Caponago, Rodano, Cornate d’Adda, Monza Nei, Rho), siano ormai solo un ricordo lontano e quelle poche strutture in legno ancora in giro siano già all’ora del tramonto o siano già state sostituite facendo spendere ulteriori soldi per ritrovarsi ancora la stessa struttura.

Fa quindi riflettere come tante di queste “aziende specializzate” fatte da skaters ci abbiano venduto nello scorso decennio soltanto “robaccia” sapendo bene che non sarebbero durate per più di qualche anno. E se questi fossero stati realmente dei “professionisti“ avrebbero quanto meno pensato di costruire almeno le strutture delle rampe in ferro, magari poi utilizzando il legno e lo skatelite sopra, ma almeno così avremmo in giro ancora tanti bei park nella zona, anche più gestibili nella manutenzione….ma questa ormai è altra storia e molte di quelle aziende inevitabilmente hanno smesso di fare, per fortuna di tutti noi, quello che facevano, però nessuno ha mai detto niente e si è lasciato fare…

Purtroppo è ulteriormente triste constatare come adesso il mercato di settore sia stato invaso da aziende di arredi urbani improbabili che importano rampe da skate ancora più improbabili “rubando” fondi pubblici a comuni non adeguatamente preparati sull’argomento.
Ovvio non tutto è negativo, ed esistono anche delle bellissime esperienze che stanno nascendo in Tutta Italia con il cemento, seguiti da veri professionisti di settore ed aziende edili serie o esperienze realizzate in modalità “fai da te - DIY” da associazioni locali. E questi sono modelli che ci ispirano e da cui trarre spunto per pensare il futuro. 

L’argomento andrebbe affrontato con serietà e in tutte le sue sfaccettature. Troppo facile dare la colpa solo ai comuni, i quali ovviamente hanno la loro parte di responsabilità.
Però la verità e che spesso la colpa è nostra, di noi skaters, dei nostri vari gruppi formali ed informali, e del fatto che si faccia veramente un’enorme fatica ad organizzarsi a livello sovralocale anche sul nostro territorio e coordinarsi con serietà per spingere una visione comune presentandoci in maniera professionale alle nostre amministrazioni comunali  le quali mettevano e si spera metteranno i soldi per futuri impianti.

Lo skateboard non è il calcio, il basket, la pallavolo. Forse fra 30-40 anni il nostro "sport" sarà considerato degno di avere impianti sportivi veri. Ora è tempo di fare rete e coordinarsi. 
Se ci siete battete un colpo.

Comunque viste le prossime Olimpiadi, e vista la totale confusione delle settore “aziende da skateboard” è arrivato il tempo che sia la commissione skateboard della federazione Italian Skateboarding Commission - FIHP a prendere in mano la situazione, ad iniziare a  comunicare con tutti i comuni d'Italia e fissare degli standard minimi per cui un ufficio tecnico possa orientarsi nel momento in cui deve costruire un impianto sportivo. 

Se qualcosa deve cambiare, (e le Olimpiadi sono una buona opportunità per affrontare l'argomento) , forse è arrivato davvero il tempo di farlo. 



Smontaggio Quarter

Smontaggio Quarter



Smontaggio Quarter